Pagina Principale  |  Chi siamo  |  Contatti  |
Deutsch English Español Français    Italiano

Poli Ambientali della Provincia di Pisa

MONTE PISANO

Passo di Dante

L'ambiente

Il Monte Pisano, che appare come propaggine meridionale delle Alpi Apuane, si estende per 15.200 ettari divisi pressoché ugualmente tra la provincia di Lucca a Nord e quella di Pisa a Sud. Da un punto di vista geografico, il Monte Pisano è un massiccio montuoso tra i più antichi della Toscana ed è delimitato dal fiume Serchio ad ovest, dalla piana di Lucca a nord, dall'alveo dell'antico Lago di Bientina ad est e dal corso dell'Arno a sud e proprio per questa posizione permette allo sguardo di spaziare dalle Alpi Apuane alle Colline Metallifere e dalla Val di Nievole fino alle isole dell'Arcipelago Toscano.


Flora e fauna

Il paesaggio naturale mostra chiaramente le trasformazioni attuate nel corso dei secoli da attività umane quali bonifica, agricoltura, pastorizia e disboscamento. Oliveti, pinete, castagneti e cave hanno sottratto ampi lembi di terreno all'antica vegetazione caratterizzata da leccete e querceti misti.
La biodiversità floristica, seppur straordinariamente elevata, ha quindi subito grosse variazioni, ma fortunatamente, in alcuni casi l'intervento dell'uomo ne ha determinato un aumento, e in altri non ha causato la scomparsa di numerosi microambienti dove sono sopravvissute specie di notevole interesse. Citiamo ad esempio la presenza della Periploca graeca e della Felce florida Osmunda regalis, preziosi testimoni delle passate ere geologiche.
Allo stesso modo la fauna è caratterizzata da una elevata biodiversità e presenta aspetti peculiari. Tra le specie presenti segnaliamo, per quanto riguarda i mammiferi, la volpe, il tasso, il ghiro, il mustiolo (il più piccolo mammifero europeo), l'istrice e numerose specie di chirotteri. La presenza del cinghiale e della lepre è invece da ricondursi all'attività venatoria.
Tra gli uccelli meritano una menzione l'upupa, il succiacapre, il barbagianni e numerose specie di passeriformi, tra cui l'ortolano, inserito nella Lista Rossa delle specie dell'avifauna nidificante in Toscana. Da segnalare, infine, la totale assenza della vipera dal versante pisano del monte.


La storia

Il Monte Pisano è stato abitato sin dalla preistoria. Etruschi e Romani hanno lasciato numerose testimonianze della loro presenza, riscontrabili nelle molte grotte presenti, in vari siti archeologici ed in diversi toponimi.
Nel corso del medioevo il monte si popolò di eremi ed abbazie, da cui l'appellativo di "monte degli eremiti" con cui era noto, e di fortificazioni, a causa della posizione intermedia tra le città allora nemiche di Lucca e Pisa.
Di notevole interesse è l'acquedotto mediceo costruito nel XVI secolo per convogliare le acque dalla Valle delle Fonti alla città di Pisa.
Nel corso delle varie epoche l'uomo ha utilizzato intensivamente le risorse che il monte offriva: legname e pietre da costruzione, abbondante acqua che serviva da alimento e da fonte di energia, selvaggina, prodotti del bosco, in particolare castagne, e coltivazioni come gli oliveti che tuttora danno un olio pregiato.


Le aree protette

A tutela del patrimonio naturale e paesaggistico presente, le amministrazioni comunali di San Giuliano Terme, Calci e Buti hanno istituito, a partire dal 1997, 6 Aree Naturali Protette di Interesse Locale (Legge Regionale Toscana 49/95), una delle quali è stata successivamente elevata a Riserva Naturale Provinciale.
Il complesso delle Aree Protette di questo territorio costituisce il Polo Ambientale Monte Pisano.

  • A.N.P.I.L. "Monte Castellare" - Comune di San Giuliano Terme
  • A.N.P.I.L. "Valle delle Fonti" - Comune di San Giuliano Terme
  • A.N.P.I.L. "Del Lato" - Comune di Calci
  • A.N.P.I.L. "Col di Cincia - Val di Noce" - Comune di Vicopisano
  • A.N.P.I.L. "Stazione Relitta di Pino Laricio" - Comune di Buti
  • R.N.P. "Monte Serra di Sotto" - Comune di Buti

Carta Escursionistica del Monte Pisano

Feronia si occupa della distribuzione della nuova Carta Escursionistica del Monte Pisano, realizzata da LAC - Litografia Artistica Cartografica S.r.l.
>> vedi


Calendario Eventi

Il Polo Ambientale del Monte Pisano pubblica ogni anno un calendario ricco di eventi realizzato con la collaborazione di numerosi soggetti, tra i quali Feronia.

Calendari eventi MP

- Scarica l'edizione 2014 del calendario (pdf, 2.8Mb) -


[torna su]

BASSA VAL DI CECINA

Lago di Santa Luce

Il Polo Ambientale "Bassa Val di Cecina", istituito nel 2008 dalla Provincia di Pisa, comprende le Aree Naturali Protette e le rispettive aree contigue dei comuni di Santa Luce, Castellina Marittima, Riparbella, Montescudaio e Guardistallo.

Tra gli obiettivi che il Polo Ambientale si propone ci sono la tutela e la valorizzazione delle risorse naturali del territorio, l'ampliamento delle conoscenze dei suoi aspetti storico-naturalistici e la promozione del turismo responsabile e di attività eco-compatibili legate al tempo libero.


Le aree protette

Nel territorio del Polo Ambientale "Bassa Val di Cecina" sono presenti tre aree protette, istituite a partire dal 1997 (Legge Regionale Toscana 49/95):

  • R.N.P. "Lago di Santa Luce" - Comune di Santa Luce
  • A.N.P.I.L. "Il Giardino-Belora-Fiume Cecina" - Comune di Riparbella
  • A.N.P.I.L. "Fiume Cecina" - Comune di Montescudaio

La superficie complessiva attualmente protetta è di circa 1150 ettari.

Recentemente, la Regione Toscana ha deliberato la designazione del Sito di Importanza Comunitaria "Lago di Santa Luce" (IT5170009, direttiva 92/43/CEE), mentre è in fase di approvazione l'A.N.P.I.L. "Bosco di Castellina", nel Comune di Castellina Marittima.


Carta Escursionistica delle Colline della Bassa Val di Cecina

Feronia ha realizzato, con il contributo di Provincia di Pisa e Regione Toscana, la Carta Escursionistica delle Colline della Bassa Val di Cecina, che riporta le indicazioni dei principali percorsi escursionistici, MTB, downhill ed ippovie dei comuni di Santa Luce, Castellina Marittima, Riparbella, Montescudaio, Guardistallo, Casale Marittimo e Cecina. >> vedi


Calendario Eventi

Il Polo Ambientale della Bassa Val di Cecina pubblica ogni anno un calendario ricco di eventi realizzato con la collaborazione di numerosi soggetti, tra i quali Feronia.

Calendari eventi BVC
[torna su]

© Feronia A.p.s. - Piazza Cairoli, 4/5 - 56011 Calci (Pisa) - C.F. 93061060500 - P.IVA 01902560505

Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS level 2 Level A conformance icon, W3C-WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0